Attività dimostrativa sul mais







Il Parco del Molgora ha dato avvio, nella primavera 2005, al Progetto “Agricoltura di qualità nel Parco”, che prevede tra le varie iniziative anche la realizzazione di “campi dimostrativi”. 

Lo scopo dell’iniziativa è stato quello di dimostrare direttamente in azienda la possibilità di condurre in maniera redditizia la coltura del mais nonostante la riduzione dell’apporto di fertilizzanti chimici e diserbanti secondo quanto previsto dai regolamenti della Comunità Europea.
 
Per l’attuazione del progetto è stata individuata, mediante un bando pubblico, un’azienda agricola all’interno del perimetro del Parco che si è resa disponibile a coltivare il mais secondo i due seguenti percorsi colturali:
percorso "tradizionale" mediante le tecniche normalmente adottate in azienda che prevedono aratura, diserbo in pre e post-emergenza, concimazione standard;
percorso "integrato" seguendo il disciplinare di produzione del mais predisposto dalla Regione Lombardia, in attuazione del Regolamento CE 1257/99, che prevede aratura, diserbo pre o post emergenza, concimazione effettuata secondo un piano redatto sulla base di analisi del terreno.
 
L’appezzamento, di circa 6.000 mq, è stato suddiviso in 2 zone omogenee e il mais è stato quindi coltivato in modo convenzionale su una parte affiancando sull'altra parte la coltivazione con tecniche di agricoltura integrata.
 
Durante la coltivazione si sono effettuate le seguenti valutazioni: produzione di sostanza secca, umidità, investimento, emergenza e densità finale della coltura, valutazione visiva del grado di infestazione.
 
Su questi campi saranno rilevati a fine stagione i dati riguardanti la produzione di sostanza secca, l'umidità della granella, la densità colturale in relazione all'investimento iniziale.
 
Il progetto si è ripetuto nell’arco di un biennio, al fine di avere un dato maggiormente preciso ed attendibile.
Gli obbiettivi nel medio lungo periodo saranno quelli di un allargamento dell’interesse per il percorso "integrato" alle diverse aziende del Parco, caratterizzato dall’organizzazione di periodiche visite aziendali durante le sperimentazioni.
 
 
Per maggiori informazioni o per ricevere la documentazione integrale del progetto: scrivi@ruralp.it



Modello colturale adottato
Cartello di campagna
Locandina visite di campagna
Risultati dei campi dimostrativi - copertina presentazione


Collegamenti